Arcobaleno Cattolica

Legalità, Trasparenza, Partecipazione, Solidarietà

Posts Tagged ‘tassa di soggiorno

Imposta di soggiorno – REPORT – Cattolica e Gabicce Mare realtà a confronto

leave a comment »

2 città 2 regioni 1 ponte

Cattolica finisce sul Corriere della sera grazie ad una inchiesta sulla tassa di soggiorno condotta da Bernardo Iovene curata per Reportime in collaborazione con Antonella Cignarale.

La storia sulla tassa di soggiorno risale agli anni del Regno d’Italia, l’art.10 del Decreto-legge 2 marzo 1989 n.66, ne indica le modalità di soppressione, contestualmente viene istituito ICIAP, non particolarmente gradito  dalle Regioni Toscana ed Emilia Romagna, tuttavia la Corte Costituzionale con sentenza n.505 del 1989, ne conferma la legittimità. Nell’archivio storico del Corriere della Sera si trova un analisi della Imposta Comunale per Imprese Artisti e Professionisti, che con decreto legislativo 15 dicembre 1997 n.446 , venne soppressa a favore della istituzione dell’IRAP. A Cattolica, come evidenziato dal REPORT dell’Assessore al Bilancio Alessandro Bondi,  il posticipo della entrate in vigore della tassa di soggiorno di un anno, grazie al contributo volontario delle categorie economiche, ha permesso a tutti di pagare un IMU sulla prima casa al minimo dei riferimenti di legge.

Comunicato Federazione della Sinistra

leave a comment »

Cattolica: La Federazione della Sinistra ed il Bilancio di previsione.

È notizia di questi giorni che si è appena concluso l’iter in consiglio comunale sul bilancio di previsione, la Federazione della Sinistra, pur non avendo diretti rappresentanti in questa amministrazione, con spirito di responsabilità di fronte ad una coalizione che per la prima volta vede unita tutte le forze del centrosinistra nella nostra città da un giudizio favorevole e quindi si assume tutti gli oneri e gli onori per aver portato a termine in questo difficile momento una partita che non era affatto scontata.

L’aver individuato in un momento (dove eravamo certi che nessun comune rivierasco della nostra provincia avrebbe per questa imminente stagione introdotto la tassa di soggiorno) risorse derivanti da un “patto” con parte delle categorie economiche della nostra città e tale cifra è andata sicuramente ad alleggerire la quota IMU che in assenza di questo contributo sarebbe stata decisamente più rilevante, viene giudicato positivamente dal nostro partito.

Ad ogni modo abbiamo segnalato al sindaco, all’assessore al bilancio ed alle altre forze politiche della maggioranza che nel prossimo futuro un perseverare su questo tipo di contributo lo riteniamo una strada pericolosa da percorrere, in primis perché abbiamo visto che è assolutamente impossibile pretendere di raccogliere somme importanti alla costruzione del bilancio comunale come inizialmente si sperava di racimolare, inoltre abbiamo sempre auspicato che per il prossimo anno ci sono i tempi per fare “sistema” tra tutti i comuni rivieraschi della nostra provincia per arrivare tutti assieme con una posizione che non vada a gravare in maniera drammatica sull’aumento delle imposte locali al cittadino e quindi venga introdotta la tassa di soggiorno, tassa che in questi mesi auspichiamo venga modificata a livello parlamentare e dia maggiori strumenti ai comuni sulla certezza di norme precise per la riscossione di questa imposta.

In merito alle difficoltà su come non si è potuto arrivare ad un bilancio partecipato, abbiamo espresso anche noi un certo disappunto ma non dimentichiamoci però delle difficoltà che i nostri amministratori si sono trovati davanti in questi mesi, siamo certi e su questo abbiamo avuto le necessarie assicurazioni da parte dell’assessore Bondi che già dal prossimo bilancio verranno individuate risorse che saranno poi i cittadini stessi con una serie di incontri partecipati a decidere come investire nella città, inoltre vogliamo ricordare che per arrivare ad una sorta di città sul modello di Grottammare (all’avanguardia nella discussione di bilanci partecipativi) occorre prima individuare una serie di strumenti da fornire al cittadino per poter incidere in maniera diretta alle scelte della sua città e di questo chiediamo che da subito si apra una discussione nella maggioranza.

Infine vogliamo annunciare alla cittadinanza che i circoli di Cattolica e San Giovanni, Sabato mattina saranno presenti di fronte al supermercato COOP di San Giovanni per raccogliere firme per una petizione popolare in difesa dell’articolo 18 e sempre in quel banchetto raccogliamo pure le firme per sostenere le ragioni di quei cittadini e commercianti della zona di Piazza della Repubblica che chiedono all’amministrazione di ripristinare appunto in questa piazza, concerti che sono stati il fiore all’occhiello della nostra città per alcune stagioni.

Roberto Franca

Coordinatore Federazione della Sinistra Cattolica\ San Giovanni

Risposta a Sinistra Critica

leave a comment »

Sono molti gli obiettivi che sia è posta la giunta Cecchini e con lei tutte le forze politiche che la sostengono: dal risanamento economico al mantenimento dei servizi, pesantemente minacciati dai tagli del Governo e dalla crisi, fino ad arrivare alla razionalizzazione della macchina comunale. Anche la partecipazione dei cittadini alla vita politica e amministrativa della città è uno degli obiettivi che vogliamo perseguire. Abbiamo iniziato subito con l’introduzione delle riprese televisive dei Consigli Comunali, per proseguire con un confronto con livelli diversi di rappresentatività cittadina: dai comitati di quartiere ai diversi gruppi e associazioni, per finire con le categorie economiche, con le quali abbiamo raggiunto, grazie alla lungimiranza dell’assessore al bilancio Alessandro Bondi, un accordo che ha consentito di superare positivamente il tema dell’introduzione, saremmo stati gli unici in provincia, della tassa di soggiorno. Il bilancio votato lo scorso 26 marzo che ha visto, purtroppo, una scarsa partecipazione di cittadini (Sinistra Critica compresa), introduce però un’ulteriore novità: 50.000 euro destinati ad un progetto da decidere insieme alla città. Sono piccoli, importanti passi di un cammino appena iniziato.

Arcobaleno di Cattolica